EPILESSIA E CRISI / Le epilessie
Introduzione
sorpr

Sorpresa!

Dal greco
“epilambanein”,
epilessia significa:

Essere colti di sorpresa

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE
SCIENZA E CREDENZE

Il termine Epilessia raccoglie numerose e distinte condizioni patologiche, ad oggi ne vengono classificate oltre 40.

Una scarica anomala tra le cellule del cervello può determinare sensazioni o azioni che si manifestano, indipendentemente dalla nostra volontà, e a seconda delle aree celebrali, in modi diversi.

Si possono percepire sensazioni tattili od odori, suoni, sapori, immagini, come si possono compiere azioni quali il tremito di un arto o l'irrigidemto e scuotimento di tutto il corpo. Tutto ciò con una perdita di contatto con l'ambiente costante o parzialmente modificato o assente.

Una crisi non fa epilessia, può accadere accidentalmente, per disfunzioni transitorie o essere autoindotta. Meglio consultare uno specialista!

Perché sia un’epilessia, le crisi si devono verificare spontaneamente quale espressione di una condizione cronica di esagerata eccitabilità del cervello, in particolare della corteccia cerebrale.

Le epilessie possono insorgere a qualsiasi eta', nell' 80% dei casi le crisi iniziano prima dei 20 anni, nell' infanzia e nell' adolescenza.
Un altro picco degli accessi si manifesta nell'età anziana.

L'epilessia interessano tra lo 0,5% e lo 0,8% della popolazione, oltre 300mila cittadini italiani, 25.000 nuovi casi ogni anno nel nostra Paese.

L' epilessia e' un problema di grande rilevanza sociale: in Italia e' riconosciuta come "malattia sociale" con D.M. n° 249/65.

Lo stigma derivante dal generale improvviso ed imprevedibile manifestarsi della crisi, l'ignoranza radicata nelle superstizioni e norme discriminanti, clandestinizzano questo fenomeno di massa, e negano la piena cittadinanza alle persone affette da epilessia.

Siamo in tanti e, con le nostre famiglie ed amici, saremo in grado di migliorare la qualità delle nostre vite e la civiltà della nostra Comunità.

molla

LE CAUSE

Il cervello è un complesso sistema elettrochimico composto da oltre 1000 miliardi di cellule.

Risulta facile ora capire che molti sono i fattori che possono portare ad un inceppamento di questa rete

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE
SCIENZA E CREDENZE

Le numerosissime cause che possono originare una epilessia possono essere così sinteticamente riassunte:
  • Una qualsiasi protratta alterazione, per causa congenita o acquisita, dell’apporto di ossigeno al cervello o anche ad una sua piccola parte;
  • La malformazione o degenerazione di un gruppo di cellule o di tutto il cervello.
  • Uno scompenso metabolico, geneticamente determinato o acquisito che interferisca con la trasmissione tra i neuroni;

La mancanza o difficoltà di trasmissione tra le cellule porterà a scariche elettriche anomale.
Tali crisi manifesteranno, a seconda delle aree cerebrali interessate e della capacità inibitoria del sistema, comportamenti indipendenti dalla nostra volontà.

Non si conosce ancora bene il perché un focolaio diventi improvvisamente attivo, sappiamo però che alcune circostanze possono in alcuni casi scatenarle, non causarle: irregolarità del ritmo sonno/veglia, stress emotivi, abuso di sostanze alcoliche o farmaci, luci intermittenti, ciclo mestruale, droghe, ecc.

La causa delle crisi va ricercata, senza generare sensi di colpa o fantasiose responsabilità, affidandosi a medici competenti per le epilessie, specialisti in neuropediatria e neuropsichiatria infantile per le età in fase evoltiva - bambini ed adolescenti - e neurologi per quella adulta.


 sinapsi

IL CERVELLO

una Grande Rete

Un complesso sistema elettrochimico che viaggia a 400 km all'ora.

Assorbe il 20% dell'ossigeno del nostro corpo e composto da oltre 1000 miliardi di cellule chiamate neuroni.

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE

SCIENZA E CREDENZ
E

I contatti tra queste cellule avvengono tramite i Bottoni Sinaptici. All'arrivivo dell'impulso elettrico, sparano il Neurotrasmettitore accumulato nelle vescicole verso la/le cellule a cui sono connessi. Ciò modifica l'equilibrio elettrico presente sui lati della membrana cellulare.

Per attivare un neurone ci vogliono scariche di più neuroni o di uno ripetuta più volte.
nervuni nervbipo nervmult
da sn a dx i neuroni:
unipolare, bipolare e multipolare
I Neuroni

Sono costituiti da:
DENDRITI (ramificazioni terminali che ricevono segnali chimici), un
ASSONE tubulare (trasforma i segnali in impulsi elettrici), circondato da MIELINA e da un
CORPO CELLULARE.

Alcuni iniziano con sensori che raccolgono informazioni altri con terminazioni motorie che attivano il comando elaborato

nervi

IL SISTEMA

NERVOSO

Il sistema nervoso è composto da Encefalo, Midollo spinale e Nervi (Cervicali, Toracici, Lombari, Sacrali).

I nervi raccolgono e trasmettono le informazioni da dentro e fuori il corpo, il midollo spinale manda quelle da elaborare all’encefalo che le coordina.

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE
SCIENZA E CREDENZE


cervsez

GLI EMISFERI

Nella sezione frontale, il cervello mostra, uniti dal Corpo Calloso, i due emisferi. Il destro controlla la parte sinistra del corpo e viceversa.

La parte superficiale, o corteccia cerebrale, è composta da Materia grigia, quella sottostante da Materia bianca".

La corteccia è ripiegata in circonvoluzioni.

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE
SCIENZA E CREDENZE

I LOBI

Ogni emisfero è suddiviso, da solchi e scissure cerebrali, in lobi.

Oltre ai 4 Lobi evidenti sulla superficie del cervello, ve n’è un altro, il Lobo insulare, nascosto sotto quello Temporale.

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE
SCIENZA E CREDENZE

cervlobi
Lobo
Frontale
Lobo
Parietale
Lobo
Occipitale
Lobo
Temporale
Lobo
Insulare
Giro
Precentrale
Giro
Postcentrale

Cervelletto

Midollo
cervgiu

PARTI PRIMITIVE

Sotto la superficie del cervello, evolutivamente più recente e legata all’apprendimento, si trovano le parti più primitive e legate all’istinto:

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE
SCIENZA E CREDENZE

cervello_parti_primitive TALAMO, IPPOCAMPO, BULBO OLFATTIVO, CORTECCIA LIMBICA, AMIGDALA

LA

CLASSIFICAZIONE

La classificazione delle epilessie è in evoluzione! Questo vuol dire che ci si sta studiando sopra!

Le migliori informazioni, anche in relazione alla specificità di gni caso, le avrete dal vostro medico curante.

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE
SCIENZA E CREDENZE


Vengono ordinate per:

Sintomatologia (elementi caratteristici) in:
  • Generalizzate (subito bilaterali)
  • Parziali (inizio laterale, possibile la secondaria generalizzazione)

Eziopatogenesi (causa della nascita della malattia) in:

  • Idiopatiche (indipendenti da lesioni cerebrali)
  • Sintomatiche (dipendente da lesione cerebrale, diffusa o locale, evolutiva o fissa)
  • Criptogenetiche (causa non è evidente)

Epilessie e Sindromi epilettiche focali Idiopatiche, età-correlate:

  • Epilessia benigna dell’infanzia a parossismi rolandici;
  • Epilessia idiopatica dell’infanzia con parossismi occipitali;
  • Epilessia primaria della lettura;

Sintomatiche e/o criptogenetiche:

  • Questa categoria comprende sindromi varie in funzione della localizzazione ed eziologia; se quest’ultima resta ignota si dice "epilessia parziale criptogenetica".

Epilessie e Sindromi epilettiche generalizzateIdiopatiche, età-correlate, in ordine cronologico:

  • Convulsioni famigliari neonatali benigne;
  • Convulsioni neonatali benigne;
  • Epilessia mioclonica benigna dell’infanzia;
  • Epilessia-assenze dell’infanzia;
  • Epilessia-assenze dell’adolescenza;
  • Epilessia mioclonica giovanile;
  • Epilessia con crisi di Grande Male al risveglio;
  • Epilessia con crisi precipitate da modalità specifiche;
    (altre epilessie possono essere classificate come generalizzate idiopatiche senza far parte di queste sindromi)


Criptogenetiche e/o sintomatiche in particolare con:

  • Spasmi infantili (sindrome West);
  • Sindrome di Lennox-Gastaut;
  • Epilessia con crisi mioclono-astatiche;
  • Epilessia con assense miocloniche;

Sintomatiche

  • Senza eziologia specifica:
    * Encefalopatia mioclonica precoce;
    * Encefalopatia infantile precoce con suppression-burst (Sd di Ohtahara);
    * Altre;
  • Sindromi specifiche:
    * Numerose eziologie metaboliche o degenerative possono essere incluse in questa categoria;

Epilessie il cui carattere focale o generalizzato non è determinato
Con associazione di crisi generalizzate e parziali, in particolare con:

  • Epilessia mioclonica grave;
  • Epilessia con punte-onde continue durante il sonno lento;
  • Epilessia con afasia acquisita (sindrome Landau-Kleffner);

Senza caratteri generalizzati o focali certi

Sindromi speciali
Crisi occasionali legate ad una situazione epilettogena transitoria:

  • Convulsioni febbrili;
  • Crisi precipitante unicamente da un fattore tossico o metabolico (alcool, stress, dipendenza da farmaci, ipo/iper glicemia, ecc.).

Crisi isolate, stato di male isolato


Hippocrates 
Ippocrate nacque nell’isola di Coo nel 460 a.C. e morì a Larissa nel 377 a.C.

 SCIENZA E

CREDENZE


“Penso che l’epilessia, detta anche morbo sacro, non ha nulla di divino e di più sacro delle altre malattie… Coloro che hanno consacrato l’epilessia alla divinità, li considero persone della stessa specie degli stregoni, incantatori, ciarlatani, bigotti. Hanno ricoperto la loro ignoranza con il mantello della divinità.”  - "De morbo sacro"

Nonostante Ippocrate avesse già ricondotto l'epilessia ad ordinaria patologia neurologica, le credenze che tale condizione possa essere espessione "demoniaca" o "divina" trova, nell'ignoranza e preconcetto, ancora residuo credito.

 

 

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE
SCIENZA E CREDENZE

Pari discriminazione è però generata anche da coloro che, verso chi coniuga l'epilessia al crimine e/o demenza vuole confutare ciò coniugando la patologia con espressione di genio e/o autorità.

L'epilessia raccoglie un articolato quadro di cause che generano parimenti articolate manifestazioni. Tutto ciò deve essere però sempre rapportato alle vite dei singoli soggetti che vivono l'epilessia ed i loro contesti sociali e culturali.

Ricordiamoci che la dignità della Persona con epilessia sta nel suo essere Persona, Cittadino di questa Italia, Europa, Mondo, Universo.

napoleone
Napoleone Bonaparte
dipinto di di Jacques-Louis David

LE EPILESSIE
LE CAUSE
IL CERVELLO
IL SISTEMA NERVOSO
GLI EMISFERI
I LOBI
LE PARTI PRIMITIVE
LA CLASSIFICAZIONE
SCIENZA E CREDENZE


 

 

 
SEGNALA criticità...
discriminazione, carenza farmaci, effetti collaterali, mala sanità, costi impropri...

SONDAGGI

Cerca nel sito

5x1000

AmorSuBilanciaLorenzoLotto33 190

Newsletter