Piena Cittadinanza per le Persone con Epilessia

Uno storico passo avanti nell'esame del Disegno di Legge 716 per conseguire una Legge per la Piena Cittadinanza per le persone con epilessia.

L'Ufficio di Presidenza della 12a Commissione del Senato ha fissato il termine alle ore 12 del 29 giugno per presentare gli emendamenti al DdL 716 per poi passare alla loro votazione. Termine, riportato, per la festività dei ss Pietro e Paolo, al 1 luglio.

 

Ringraziamo tutti i Senatori e quanti hanno contribuito, associazioni ed individui, da ANFFAS a FISH, da SINP a SINPIA, da referenti del mondo industriale, laico e professionale, a questo importante risultato. Insieme a Loro ed auspicando l'interesse di tutto il mondo industriale, laico e professionale che vorrà concorrere positivamente al risultato finale: La Piena Cittadinanza degli oltre 400mila Italiani con epilessia.

Un risultato che auspichiamo tutti vogliano conseguire e perfezionare con l'emersione dalla clandestinità delle numerose condizioni patologiche caratterizzate dal manifestarsi di crisi epilettiche e, pur causate da un ampissimo ventaglio di cause, raccolte nel termine epilessia.

Certi che la via legislativa sia, verso quella giudiziaria, il percorso più fecondo per il bene delle persone con epilessie e loro famiglie, s'invitano tutte le realtà a concorrere a questo storico risultato, superando rincorrenze personalistiche ed autolesioniste.

 

("A che punto siamo? vedi articolo sul NOTIZIARIO AICE 2020_1)

 

5x1000

SEGNALA criticità...
discriminazione, carenza farmaci, effetti collaterali, mala sanità, costi impropri...


 

Cerca nel sito

 



Newsletter