Associazione Stefano Cucchi

DA Il Fatto Quotidiano:

È stata annullata dalla Cassazione la sentenza dell'Appello bis che aveva assolto i cinque medici dell'ospedale romano Pertini accusati dell'omicidio colposo di Stefano Cucchi....

 

18 febbraio.... riceviamo invito e partecipiamo

RICEVIAMO e volentieri pubblichiamo l'invito ricevuto dall'Associazione Stefano Cucchi:

Cari amici,

vi scriviamo per invitarvi alla

PRESENTAZIONE 

 
 
 
 

SABATO 18 FEBBRAIO ore 18:30

CITTA’ DELL’ALTRA ECONOMIA di TESTACCIO

 
 

Sette anni dopo la morte di Stefano e un mese dopo la chiusura delle indagini bis nei confronti dei carabinieri che lo hanno arrestato, la famiglia Cucchi aspetta ancora, insieme all’intero Paese, di conoscere i responsabili della sua morte e di avere giustizia. 

 

L’Associazione Stefano Cucchi Onlus nasce dall’esperienza di questi sette anni, che ci hanno insegnato che troppo spesso i temi che riguardano il rispetto dei diritti fondamentali dell’essere umano vengono posti all’ultimo gradino delle priorità della nostra società. La onlus intende impegnarsi sul fronte dei diritti umani in Italia, per l'approvazione di una legge contro la tortura che il nostro paese attende da anni, per avviare una serie di iniziative sui temi degli abusi delle forze dell'ordine e dei relativi processi, dei diritti nelle carceri e in generale della tutela delle fasce più deboli della società. 

 

Vorremmo che la battaglia di verità e giustizia per Stefano Cucchi si trasformasse in una battaglia per la giustizia in Italia e per la difesa dei diritti di tutti, soprattutto dei soggetti più fragili e a rischio della nostra società, perché il tema del rispetto dei diritti umani deve necessariamente riguardare ciascuno di noi.

 

All’evento parteciperanno anche tutti gli altri fondatori dell’associazione: Giulia Bosetti, Angela Gennaro, Davide Lubrano, Rossana Noris, Laura Renzi, Irene Testa.

 

Fiduciosi che gli obiettivi dell'Associazione Stefano Cucchi Onlus possano essere condivisi e sostenuti anche da voi e dal vostro prezioso lavoro, vi aspettiamo.

 

L'Associazione Stefano Cucchi Onlus

 

 

Per informazioni:

Angela Gennaro 338.3726103

Giulia Bosetti 349.8710607

 

www.stefanocucchi.it

https://facebook.com//AssociazioneStefanoCucchiOnlus/ 

https://facebook.com/events/147609909078737/

 

 La Procura contesta a tre militari l’omicidio preterintenzionale di Stefano CucchiNeurologi escludono la SUDEP

Foto di Stefano Cucchi morto mostrata in tribunale

Come sostenne AICE da sempre , neurologi escludono che Stefano Cucchi possa essere deceduto per la SUDEP, morte improvvisa da epilessia.

La procura di Roma chiude l'inchiesta e contesta a tre militari l’omicidio preterintenzionale di Stefano Cucchi.

 

immagine foto di Ilaria Cucchi e di trasmissioni rai testi sette anni dalla morte di Sfefano e nelle mani dello statoRiceviamo da Ilaria Cucchi invito:

il 22 ottobre sarà l’anniversario della morte di mio fratello Stefano. Qui un video per il memorial in suo ricordo. Spero ci sarete: appuntamento venerdì 21 ottobre al Nuovo Cinema Palazzo dalle ore 21 a Roma. Perché dopo sette anni inizia per noi un nuovo percorso di verità e giustizia. Sappiamo che non sarà facile, ma anche che non siamo e non saremo soli. Grazie, Ilaria

 

Nuovamente l'epilessia a titoli cubitali viene usata strumentalmente e sensazionalisticamente inducendo a che la richiesta di verità sulla vicenda del torturato Stefano Cucchi possa essere una minaccia per la Polizia di Stato.

"Piacenza, aggredisce i poliziotti gridando 'devono morire tutti di epilessia' questo il titolo cubitale usato per riportare l'arresto di un ragazzo ubriaco e ricollegandolo al caso di Stefano Cucchi.

pagina sulla rete di articolo "piacenza aggredisce i poliziotti gridando devono morire tutti di epilessia

AICE protesta ancora una volta e chiede:

... che tutte le dichiarazioni che le persone in stato di ubriachezza fanno al momento dell’arresto abbiano dignità di prima pagina nei giornali di Piacenza e non solo se riferite all’epilessia. Nel titolo manca la notizia principale: era ubriaco!!! http://it.blastingnews.com/cronaca/2016/10/piacenza-aggredisce-i-poliziotti-gridando-devono-morire-tutti-di-epilessia-001190629.html

Avesse urlato “devono morire tutti di raffreddore”  e non per “epilessia” siamo certi  che, il caso del 21enne arrestato a Piacenza per ubriachezza, non avrebbe conquistato la prima pagina. Non farebbe vendere una copia in più.

            E’ socialmente disdicevole ma crediamo anche professionalmente, giornalisticamente, disdicevole usare le parole di un ubriaco per fomentare e coniugare sensazionalisticamente il caso Cucchi con le minacce alle Forze dell’Ordine. La Famiglia Cucchi ha da sempre espresso rispetto per lo Stato e le Forze dell’ordine: chiede solo verità su caso di tortura.

            Le richiesta di verità sul caso Cucchi è per noi, come da sempre espresso dalla famiglia Cucchi, verifica delle responsabilità individuali e non di generica appartenenza a gruppo d’appartenenza.

            Come ci opponiamo a che si coniughi una patologia a crimine se una persona affetta da questa patologia lo compie così ci rifiutiamo che lo si faccia in qualsiasi altro caso. Bastano delle parole di un ubriaco a confondere la richiesta di verità per il caso Cucchi con delle minacce a tutte i componenti della Polizia di Stato?

            Chiediamo rispetto per le persone con epilessia, le loro famiglie, la ricerca della verità per qualsiasi crimine ricordandoci che le responsabilità sono della persona e non di tutte quelle che hanno gli occhi azzurri e neri come chi li ha commessi.

            La notizia di Piacenza è che un ragazzo è stato arrestato per ubrichezza. Vero che abbia detto delle sciocchezze, ma in pari dignità, allora, vogliamo sulle prime pagine dei giornali le dichiarazioni di tutti gli ubriachi.

 

Riportiamo a seguire lo scorso comunicato fatto a seguito di perizia ove, attestando che le fratture vertebrali siano avvenute in stato detentivo, si avanza anche ipotesi di morte improvvisa e spontanea dovuta a sindrome epilettica SUDEP.

Dalle nostre Famiglie una sola domanda "posso morire anch'io come Cucchi?

Immagine della famiglia Cucchi con sovrapposizione di immagini di Stefano all'obitorio

L'epilessia conquista nuovamente la prima pagina! Non per annunciare l'approvazione di una legge che dia piena cittadinanza alle persone con epilessia SOLO in quanto coniugata alla MORTE. Questa volta non ci si accusa di essere capaci durante una crisi di uccidere (es. Cogne) o di divenire serial killer (es. Livorno).

Viene sparata in prima pagina la sindrome da "decesso improvviso ed inaspettato in soggetti con epilessia, non causato da cause accidentali o da stato di male" ( conosciuta come SUDEP) riferendosi alla straziante vicenda del torturato Stefano Cucchi. Sua sorella Ilaria ha lanciato la petizione "Contro ogni tortura: l'Italia approvi la legge entro il 2016".

In tutte le nostre famiglie è esplosa la domanda: "Posso io o il mio caro morire così come Stefano Cucchi?"

La risposta è NO, non perchè la "morte improvvisa" per epilessia o altro fattore non esista ma perchè non esiste che si possa/debba ripetere un simile caso, comunque di malaGiustizia, malaSanità e malaInformazione. All'inizio le tumefazioni, lesioni e morte erano causa di una caduta dalle scale per crisi epilettica ed ora che si prende atto di precedenti lesioni frutto di percosse la si vuol coniugare con una sindrome che esclude cause accidentali.

Quale associazione laica delle persone con epilessia non riteniamo dover entrare nel merito sanitario della vicenda ed, invitando tutti i professionisti e le loro associazioni ad esprimersi in merito all'uso ipotetico e privo di riscontri della sindrome SUDEP quale causa della morte di persona comunque torturala (la presenza di tale causa accidentale dovrebbe escluderla già di per sè), riportiamo la definizione e dati riportati dall'associazione professionale LICE in proprio documento sulla SUDEP:

"La SUDEP è definita come morte improvvisa, inaspettata, in paziente con Epilessia, non traumatica e non dovuta ad annegamento, che si determini con o senza la presenza di testimoni, con o senza l’evidenza di una crisi epilettica, non dovuta a stato di male epilettico e in cui il riscontro autoptico non evidenzia alterazioni strutturali o tossicologiche responsabili della morte (Nashef, 2012). L’incidenza riportata della SUDEP è diversa in rapporto al tipo di popolazione studiata variando dal 0,35 casi/1000/ anno nei pazienti con epilessia di nuova insorgenza e nei pazienti in remissione al 3-9/1000/anno nei pazienti con epilessia cronica e refrattaria (Tomson 2008; Hirsch 2011). Il più importante fattore di rischio sembrerebbe essere l’elevata frequenza di crisi, particolarmente crisi t-c generalizzate, suggerendo che la SUDEP sia un evento crisi-correlato (Hesdorffer, 2011). I dati più recenti suggeriscono che i meccanismi coinvolti sarebbero di tipo cardiaco e respiratorio (Surges 2011, Brotherstone 2010, Bateman 2008). 

Sulla vicenda specifica di Stefano Cucchi, ricordiamo che il giorno stesso della sua morte contattammo la sorella a fronte della sensazionalistica affermazione sbattuta in prima pagina che le le sue condizioni, fratture e morte fossero state causa della caduta dalle scale per crisi epilettica, ci risulta come sempre strumentale l'uso dell'epilessia per giustificare fatto che deve, purtroppo assieme a simili, determinare l'adozione da parte del nostro Paese di norma contro la tortura e norma per la piena cittadinanza per le persone con epilessia.

SBATTETECI IN PRIMA PAGINA PER DARCI UNA LEGGE CHE ATTENDIAMO DA ANNI per conseguire un adeguato riconoscimento dei casi di guarigione, le giuste misure antidiscriminatorie a fronte della remissione delle crisi e l'accesso a misure inclusive, in specieper il lavoro e la mobilità, per le epilessie farmaco resistenti, a tutt'oggi il 40% dei casi su oltre 300 italiani con epilessia.

 

 

 

5x1000

 
SEGNALA criticità...
discriminazione, carenza farmaci, effetti collaterali, mala sanità, costi impropri...

SONDAGGI

Cerca nel sito

AmorSuBilanciaLorenzoLotto33 190




Newsletter




isuzu cikarang isuzu cikarang bekasi jakarta isuzu giga isuzu giga isuzu giga isuzu elf isuzu panther Dealer Isuzu Bekasi Cibitung Cikarang isuzu elf isuzu giga elf sparepart isuzu kredit isuzu harga isuzu promo isuzu dealer isuzu isuzu isuzu mobil isuzu bekasi isuzu online isuzu kita promo isuzu promo isuzu isuzu giga isuzu panther isuzu elf paket umroh Resep Masakan Resep Masakan