No AIFA uso Buccolam L. 648/96

La positiva notizia della disponibilità del Buccolam a somministrazione oromucosale per interrompere le crisi convulsive prolungate autorizzata dall'Agenzia Italiana del Farmaco (Determina AIFA n. 376/2013 ) è parzialmente offuscata dal fatto che la prescrizione di questo farmaco non sia riconosciuto come rimborsabile per l'uso per persone adulte con epilessia e persone con crisi febbrili.

 AICE da subito ha richiesto ad AIFA, ai sensi della L. 648/96, che fosse prescrivibile e rimborsabile anche per le persone con crisi febbrili e per quelle adulte con epilessia.
 
" Inserimento del medicinale - midazolam (Buccolam) per le persone in età evolutiva con crisi febbrili e persone con epilessia in età adulta con crisi convulsive prolungate. Parere CTS: non favorevole poichè non vi è una differenza di efficacia significativa tra diazepam rettale e midazolam oromucosale nel trattamento delle convulsioni febbrili."
 
Oltre la mancanza di motivazione sull'uso per le persone adulte e sulla discriminazione per l'uso terapeutico del farmaco in età evolutiva sulle crisi convulsive prolungate febbrili o epilettiche, risulta incomprensibile l'indifferenza dimostrata dal CTS circa la ricaduta discriminante e priva di considerazione della rilevanza sociale ed esclusività della somministrazione oromucosale rispetto a quella rettale, ben più indaginosa ed invasiva, in specie per le persone adulte che la necessitano, lo stesso somministratore ed i possibili spettatori.
 
 

AGGIORNAMENTO al 15 novembre

  1. Il DG AIFA professor Luca Pani ha posto la nota di protesta AICE all'OdG del Segretariato, riunione di novembre, che presenterà parere per il CTS di dicembre.
  2. Il DG AIFA professor Luca Pani segnala al CTS del 6/7/8 novembre nota LICE

 

 

5x1000

 
SEGNALA criticità...
discriminazione, carenza farmaci, effetti collaterali, mala sanità, costi impropri...

 

Cerca nel sito

AmorSuBilanciaLorenzoLotto33 190




Newsletter